Il secondo concerto dedicato ai 400 anni del Teatro Farnese  presenta un programma di musiche di rara esecuzione nel quale si potranno ascoltare due compositori parmigiani: Alessandro Besozzi, celebre virtuoso di oboe ammirato anche da Mozart, e Grolamo Sertori, nativo di Parma, ma Maestro di Cappella in Portogallo e Spagna. A questi si affiancano composizioni del celebre virtuoso di violino Francesco Maria Veracini e dei più noti A. Vivaldi, G. Ph. Telemann e J. S. Bach.

BUY TICKET

400 anni del Teatro Farnese – secondo concerto

Info e prenotazioni scrivete a biglietteria@fondazionetoscanini.it

Biglietti
intero € 12
Ridotto € 10 (over65, fidelity card, enti convenzionati)
Ridotto under € 30 euro 5.
Under 18 ingresso gratuito

La biglietteria del Teatro Farnese apre 1 ora prima dell'inizio dello spettacolo

26 luglio 2018, 21:00

PROGRAMMA /
Alessandro Besozzi
Sonata III in la minore per flauto, violino e b.c.
Georg Philipp Telemann
Solo II in Mi minore per flauto e b.c.
Girolamo Sertori
Sonata Prima per cembalo del Signor Abbate  Maestro di Capella Parmiggiano (Pamplona, 1758)
Antonio Vivaldi
Trio Sonata in Re maggiore RV 84 per flauto, violino e b.c.
Francesco Maria Veracini
Sonata op. I n. 1 in Sol minore a violino e b.c.
Johann Sebastian Bach
Sonata in Sol maggiore BWV 1038 per flauto, violino e b.c.

INTERPRETI /
STEFANIA MARUSI flauto traversiere
ALESSANDRO CICCOLINI violino
FRANCESCO BARONI clavicembalo

Prossimi spettacoli

22 giugno - Arena Shakespeare 2018

Molto rumore per nulla

Dalla collaborazione fra Fondazione Arturo Toscanini e Fondazione Teatro Due nasce MOLTO RUMORE PER NULLA  con cui prosegue, per il secondo anno, il lavoro di ricerca sull’Incidental music e sulla riscoperta dei punti di contatto fra prosa e teatro musicale.

Leggi tutto
23 giugno - Arena Shakespeare 2018

Molto rumore per nulla

Dalla collaborazione fra Fondazione Arturo Toscanini e Fondazione Teatro Due nasce MOLTO RUMORE PER NULLA  con cui prosegue, per il secondo anno, il lavoro di ricerca sull’Incidental music e sulla riscoperta dei punti di contatto fra prosa e teatro musicale.

Leggi tutto