La Musica nello zaino

La Musica nello zaino – che rientra nella programmazione MusicAccessibile dell’area Community Music – nasce grazie al contributo di Chiesi Farmaceutici su sollecitazione delle Strutture Operative Fragilità e Genitorialità del Comune di Parma (afferenti all’Assessorato alle Politiche Sociali), d’intesa con gli Assessorati alla Cultura e ai Servizi Educativi, con cui La Toscanini ha sviluppato un rapporto di reciproco ascolto e supporto per la realizzazione delle attività di sviluppo sociale e territoriale che competono l’area Community Music, nel quadro del neonato Patto Sociale per Parma.

A integrazione dell’offerta educativa gestita a livello comunale dai Laboratori Famiglia e attraverso il servizio “A Casa con Sostegno”, che interviene a supporto della genitorialità fragile, soprattutto in quelle famiglie aventi minori con disabilità a carico, con il progetto La Musica nello zaino s’intende realizzare una serie di attività musicali di tipo educativo, ludico-ricreativo e terapeutico, destinate nello specifico a bambine/i con disabilità e alle loro famiglie.
Per la natura variegata delle attività presenti al suo interno e la rete di partner con cui è stato costruito e sarà sviluppato, il progetto La Musica nello zaino punta a intercettare tre macro-obiettivi:

  1. favorire l’inclusione di minori con disabilità nei processi di formazione e fruizione musicale;
  2. offrire supporto alla genitorialità “fragile” attraverso attività educative, ludico-ricreative e terapeutiche che possano intervenire a sostegno della conciliazione vita-lavoro e creare occasioni di incontro e socializzazione;
  3. realizzare attività musicali per minori in condizione di fragilità che possano contribuire a contrastare la povertà educativa.

La spinta a sostenere, anche in una prospettiva preventiva, la genitorialità fragile nasce dalla consapevolezza dei gravi danni che potrebbero correre bambini e bambine costretti a vivere quotidianamente con genitori che, inconsapevolmente o intenzionalmente, erodono la costruzione del senso di fiducia dei propri figli, provocando sofferenza, rabbia repressa, desideri di vendetta, azioni e pensieri aggressivi, generando nel tempo comportamenti devianti e meccanismi disfunzionali impattanti in negativo sull’intera comunità.

Il progetto prevede diverse attività tra loro correlate, destinate a bambini e ragazzi con disabilità, bisogni speciali o comunque in condizione di fragilità e ai loro genitori/caregivers, da realizzare nella sede della Fondazione Arturo Toscanini, presso il CPM “Toscanini all’interno del Parco della Musica, nelle sue sale prova, ma anche nel nascente padiglione che ospiterà attività di sviluppo sociale afferenti all’area Community Music.
Queste le azioni previste dal progetto La Musica nello Zaino, destinate in via prioritaria bambini in età di sviluppo tra i 4 e i 13 anni (scuola dell’infanzia e della scuola primaria di I e II grado):

  • laboratorio inclusivo di canto corale con il coro di voci bianche Chorus Cordis diretto da Gabriella Corsaro (maestra di coro, musicista e docente di sostegno): 20 incontri di gruppo da 60 minuti, da realizzare negli spazi della Fondazione Toscanini tra ottobre 2023 e maggio 2024;
  • laboratorio di musicoterapia a cura di Martina Spagnuolo (pianista, docente di musica e musicoterapeuta): 104 incontri individuali da 45/60 minuti, da realizzare negli spazi della Fondazione Toscanini tra ottobre 2023 e maggio 2024;
  • una giornata dedicata al tema “musica inclusiva”, con laboratori musicali aperti alla comunità, momenti dedicati all’ascolto della musica dal vivo e incontri di approfondimento a cura di specialisti del settore musicale/culturale e socio-sanitario, da realizzare nella primavera 2024 in collaborazione con Chiesi e la rete dei partner Community Music e Patto Sociale per Parma nella sede de La Toscanini e nel Parco della Musica;
  • monitoraggio del progetto a cura di Sefora (impresa con base a Parma che nasce con il fine di garantire inserimento professionale ad adulti con disabilità prevalentemente cognitiva), che offrirà consulenza scientifica al progetto e si occuperà di effettuare una valutazione d’impatto dei laboratori inseriti nel progetto La Musica nello zaino, con monitoraggio in entrata/itinere/uscita.

PARTNER E SOGGETTI COINVOLTI NEL PROGETTO

  • Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Parma
  • Assessorato alla Cultura del Comune di Parma
  • Assessorato alla Comunità Giovanile del Comune di Parma
  • Assessorato ai Servizi Educativi del Comune di Parma
  • Centro per le Famiglie e Laboratori Famiglia del Comune di Parma
  • Rete Consultori del Comune di Parma
  • Neuropsichiatria Infanzia e Adolescenza AUSL Parma
  • Centro per i Disturbi della Comunicazione e della Socializzazione AUSL Parma
  • Impresa sociale Sefora
  • Coro di voci bianche Chorus Cordis
  • Rete Patto Sociale per Parma