e

Fondazione Toscanini

Aspettando il concerto…

Nel terzo e ultimo concerto della serie Tutti per Uno 2018/2019 troviamo in programma le opere di Ludwig van Beethoven e Franz Strauss, celebre solista di corno ottocentesco e padre del compositore Richard. Famoso per un carattere impossibile e per gusti musicali conservatori, fu uno straordinario virtuoso del suo strumento: interpretò ad esempio quasi tutte le prime esecuzioni delle opere di Wagner. Scrisse nel 1865 il suo Concerto per corno e orchestra in do minore op. 8, la cui esecuzione richiede qualità comparabili a quelle del suo creatore.
Nel Concerto Tutti per uno interprete sarà Fabrizio Villa, primo corno della Filarmonica Toscanini.
Il resto del programma costituisce un ulteriore passo nel percorso Beethoveniano del direttore Alpesh Chauhan:  l’ Ouverture op. 62 Coriolano che il grande compositore tedesco compose nel 1807 per l’omonima tragedia ispirata al leggendario condottiero romano degli albori della Repubblica che era già stata portata in scena anche da Shakespeare e la Sinfonia n. 1 in do maggiore op. 21, creata a cavallo di due secoli, tra il 1799 e il 1800, omaggio al modello di sinfonia settecentesca, più di Haydn che di Mozart, che ne costituiva le radici ma già caratteristica di quella che sarebbe stata la dirompente novità costituita dal corpus sinfonico del genio di Bonn.

sabato 27 aprile ore 20.30 Auditorium Paganini – serie Tutti per uno

Acquista il biglietto

Scarica e leggi il programma di sala del concerto – saggio di Cristian Carrara

Consigli per l’ascolto…

Franz Strauss, Concerto per corno e orchestra in do minore op. 8
Zdeněk Tylšar, corno
Czech Philharmonic Orchestra (Česká filharmonie)
Václav Neumann, direttore