e

Quintetto d’Archi della Filarmonica Arturo Toscanini

della Filarmonica Arturo Toscanini

Ispirata ai valori espressi dell’arte di Arturo Toscanini nel segno del rigore, talento, estro, impegno, l’attività della Filarmonica Toscanini si caratterizza per la ricerca della qualità dei programmi, dei migliori interpreti, della scoperta di giovani solisti e per la commissione di nuove composizioni, all’interno di un repertorio che va dal classico al contemporaneo, dalla grande orchestra sinfonica alle formazioni da camera.

Tra queste si sono costituiti il Quartetto d’archi e il Quintetto con contrabbasso guidati dalla spalla dell’orchestra, Michaela Costea, gruppi che negli anni partecipano assiduamente alle rassegne cameristiche organizzate a Parma e in diverse città italiane.

Tra gli impegni più recenti ricordiamo i concerti/spettacolo di rara suggestione al Teatro Farnese di Parma e al Parco dell’Innovazione di Reggio Emilia nell’ambito del Festival Toscanini, e quest’anno un concerto dedicato ad Haydn e Boccherini al Salotto Toscanini a Parma.

Nel dicembre 2021 il Quintetto ha eseguito con grande successo di pubblico, il Gran Quintetto in Do minore di Giovanni Bottesini, al Teatro San Domenico di Crema, in occasione del secondo centenario della nascita del musicista cremasco.

Il Quartetto e il Quintetto vantano collaborazioni con artisti di calibro internazionale, tra cui Vadym Kholodenko, Omer Meir Wellber, Ivo Pogorelich, Enrico Onofri.