Artista poliedrico, direttore d’orchestra, compositore, flautista ma anche pittore, incisore autore satirico, Federico Maria Sardelli è protagonista della rinascita del teatro musicale vivaldiano dei nostri tempi: sue sono le prime rappresentazioni, incisioni ed edizioni mondiali di numerose opere vivaldiane inedite. A Parma oltre a dirigere la Filarmonica Arturo Toscanini presenta il concerto al pubblico: l’incontro con il Maestro è in programma giovedì 11 aprile ore 18.00 (CPM Toscanini) mentre la prova aperta è anticipata alle ore 14 (Auditorium Paganini).

info

Federico Maria Sardelli racconta Händel, Kraus, Filz, Haydn

CPM Toscanini - Sala Paër
Impariamo il concerto mantiene anche quest’anno il simbolico prezzo di 1 euro.
I biglietti sono in vendita presso la biglietteria della Fondazione Toscanini.
Info 0521.391339 biglietteria@fondazionetoscanini.it

11 aprile 2019, 18:00

Federico Maria Sardelli racconta
Antonio Vivaldi
Concerto in sol minore RV 577. Per l’Orchestra di Dresda
Antonio Vivaldi
Sinfonia in do maggiore dall’opera Il Farnace RV 711
Georg Friedrich Händel
Concerto grosso in sol minore op. 6 n. 6
Joseph Martin Kraus
Olympia Ouverture VB 29
Johann Anton Filz
Sinfonia op. 2 n. 2 in sol minore
Franz Joseph Haydn
Sinfonia in re maggiore n. 96 “Miracle”


FEDERICO MARIA SARDELLI /Direttore, musicologo, compositore, flautista, fonda nel 1984 l’orchestra barocca Modo Antiquo con cui svolge attività concertistica in tutta Europa sia in veste di solista che di direttore, presente nei maggiori festival di musica antica. È ospite delle maggiori sale e orchestre d’Europa ed è direttore principale ospite dell’Orchestra Filarmonica di Torino.
Ha al suo attivo più di quaranta incisioni discografiche, sempre in veste direttore e di solista. La sua ricostruzione e prima incisione dei Concerti Grossi op. VI di Corelli con strumenti a fiato ha costituito un evento nel panorama della musica antica. Nel Febbraio del 1997 ha ricevuto a New York, per il suo disco Vivaldi, Concerti per molti Stromenti, la nomination ai Grammy Awards; nel 2000 una seconda nomination è giunta a premiare la sua ricostruzione dei Concerti Grossi di Corelli.
Federico Maria Sardelli è un protagonista della rinascita del teatro musicale vivaldiano dei nostri tempi: sue sono le prime rappresentazioni, incisioni ed edizioni mondiali di numerose opere vivaldiane inedite. Le sue incisioni discografiche sono sostenute dalla Westdeutscher Rundfunk Köln (WDR). È membro del comitato scientifico dell’Istituto Italiano Antonio Vivaldi presso la Fondazione G. Cini di Venezia, per il quale ha pubblicato il volume La musica per flauto di Antonio Vivaldi. Sempre per conto dell’Istituto ha creato e dirige la collana di musiche in facsimile «Vivaldiana». Nel luglio 2007 Peter Ryom lo ha incaricato di continuare la sua monumentale opera di catalogazione della musica di Antonio Vivaldi e da quel momento Federico Maria Sardelli è il responsabile del Vivaldi Werkverzeichnis (RV).
Il 28 novembre 2009 la Regione Torscana lo ha insignito, «per l’eclettismo artistico e lo spessore culturale evidenti», della sua più alta onorificenza, il Gonfalone d’Argento. Nel 2012 è apparso il suo Catalogo delle concordanze musicali vivaldiane (Fondaz. G. Cini/Olschki).
Federico Maria Sardelli è anche pittore, incisore ed autore satirico.

 

 

Prossimi spettacoli

19 aprile - Nuove Atmosfere 2018-2019

Marco Angius, Cristina Zavalloni

Marco Angius e Cristina Zavalloni sul palco dell'Auditorium Paganini con la Filarmonica Arturo Toscanini.

Leggi tutto
20 aprile - Nuove Atmosfere 2018-2019

Marco Angius, Cristina Zavalloni

Marco Angius e Cristina Zavalloni sul palco dell'Auditorium Paganini con la Filarmonica Arturo Toscanini.

Leggi tutto