e

Magazine

Il nuovo progetto del Comune di Parma - Assessorato alla Cultura, Settore Casa della Musica in collaborazione con la Filarmonica Toscanini e International Music and Arts porta a Parma Federico Buffa, celebre giornalista e telecronista sportivo e narratore straordinario. Accompagnato dalla Filarmonica Arturo Toscanini, Federico Buffa conduce lo spettatore in un viaggio nel mondo del film e del suo

Arturo Toscanini è stato, oltre che un grandissimo direttore d’orchestra ed un impareggiabile organizzatore, un efficacissimo comunicatore in grado di comprendere e trasferire, attraverso l’esecuzione musicale, emozioni e tradizioni culturali di ciascun autore e Paese. La direzione d’orchestra è una delle espressioni musicali che, in fase iniziale, può essere affrontata utilizzando semplici modalità di comunicazione verbale, para-verbale e

Un viaggio alla scoperta del regno animale e di quello musicale attraverso indovinelli e viaggi di fantasia, per imparare a distinguere, attraverso i 14 quadri della composizione, timbri e sonorità orchestrali, caratteristiche della scrittura musicale e possibilità descrittive della partitura. Allestimento e costumi sono costruiti con materiali di recupero: una scelta ecosostenibile che sottolinea anche l’indispensabile ruolo della

Arturo Toscanini avrebbe più di 150 anni. Come raccontare la sua storia oggi? Facile: con due linguaggi semplici ed immediati ovvero l’animazione e l’illustrazione. Il video realizzato con disegni a carboncino e musica racconta i momenti fondamentali di Toscanini artista e uomo proiettandolo nel nostro tempo.

Il Penta-clocks Ensemble, formato da cinque percussionisti under35 selezionati per il progetto “È il nostro tempo! – integrazione a ritmo di musica”, presenta il fantastico mondo delle percussioni. Marimbe e tavoli, vibrafoni e matite, tamburi e scope, congas, piatti e bicchieri portano gli ascoltatori in un viaggio musicale affascinate che inizia con i suoni del quotidiano, passa per il

Corsa a perdifiato tra le emozioni Emozioni e Musica. Entra l’orchestra, inizia ad accordare: il “la” si fa sempre più scuro, le note cominciano ad inseguirsi, a plasmarsi l’una con l’altra. Il suono diventa sempre più forte, misterioso e cupo. Così comincia il concerto, alla ricerca dei segreti della musica che suggestiona, terrorizza o commuove. Esisteranno dei trucchi? delle