e

Concorso
giovani direttori

Toscanini International Conducting Competition

Toscanini

international conducting competition

Il Concorso per Giovani Direttori d’Orchestra si rinnova, andando ad occupare lo spazio da sempre libero nel panorama delle competizioni internazionali che non hanno mai preso in considerazione il melodramma.

Così dal 2020 il Concorso si concentrerà sul repertorio operistico italiano e sarà il primo al mondo: e la circostanza non può essere più propizia poiché accadrà quando Parma, la città di Verdi, diventerà capitale della cultura italiana.

All’unicità della destinazione corrisponde l’originalità del format in quanto durante la fase preliminare del concorso avrà luogo un workshop intensivo gratuito di 2 settimane per i 12 candidati scelti che avranno modo di immergersi nella cultura del melodramma con lezioni individuali e di gruppo, tenute da importanti docenti su tutte le materie e tecniche e non, collegate alla pratica della direzione d’opera: cultura, teatro musicale, estetica, stile, tecnica e naturalmente….l’italiano.

Dei 12 candidati che saranno ospiti presso le famiglie di Parma, sei passeranno alla semifinale, quindi i tre che affronteranno la Finale al Teatro Regio si misureranno con tre atti d’opera verdiani: vale a dire tre grandi scene del bel canto.

I componenti la giuria con il presidente/direttore d’orchestra saranno 7 sovrintendenti di teatri con una rappresentanza dei teatri di tradizione dell’Emilia Romagna; inoltre sia l’orchestra che il pubblico potranno votare. I tre atti, per la fase finale del concorso, saranno preparati in collaborazione con l’Accademia di alto perfezionamento per Giovani Cantanti.