Laboratorio suono verdiano

Ricreare il suono orchestrale delle prime esecuzioni verdiane, formando competenze specifiche in questa prassi esecutiva unica. 

Operazione Rif. PA 2015-4801/RER approvata con Delibera di Giunta Regionale n. 118 del 9/02/2016 co-finanziata dal Fondo Sociale Europeo PO 2014-2020 Regione Emilia-Romagna

cido

Questo l’obiettivo del Laboratorio Suono Verdiano, rivolto a 24 strumentisti ad arco, che la Fondazione Teatro Regio di Parma e la Fondazione Arturo Toscanini promuovono nell’ambito degli interventi di alta formazione nel campo della produzione artistica dello spettacolo cofinanziati dalla Regione Emilia-Romagna con risorse del Fondo Sociale Europeo, al fine di supportare la qualificazione delle figure che operano nello spettacolo dal vivo, dare maggiori possibilità di occupazione e rafforzare le realtà di produzione.

Il Laboratorio si svolgerà da novembre 2016 a maggio 2017 al Teatro Regio di Parma, all’Auditorium Paganini e al Teatro Giuseppe Verdi di Busseto, secondo un calendario di lezioni che verrà successivamente comunicato. Il Laboratorio è gratuito ed è riservato a 14 violinisti, 4 violisti, 4 violoncellisti e 2 contrabbassisti che saranno selezionati mediante audizione da una commissione presieduta da Maurizio Cadossi, Docente principale del Laboratorio e composta dai rappresentati delle istituzioni coinvolte. I partecipanti avranno così la possibilità di approfondire i temi legati alla prassi esecutiva verdiana nel corso di 300 ore di formazione ripartite tra prove a sezioni ed esercitazioni orchestrali, con l’uso di strumenti d’epoca o con corde di budello accordati al cosiddetto La verdiano. Le lezioni saranno tenute da docenti altamente qualificati ed esperti concertisti.

Il Laboratorio Suono Verdiano intende così porsi come modello per analoghe forme aggregative di ricerca musicale, con l’individuazione e l’agevolazione di percorsi professionali legati a una particolare prassi esecutiva e attraverso la valorizzazione di una realtà culturale e musicale unica quale quella legata alle terre di Giuseppe Verdi.

Ad affiancare le due Fondazioni nella realizzazione del Laboratorio Suono Verdiano, in qualità di partner promotori, alcune realtà istituzionali e culturali profondamente legate a Verdi e al suo territorio: Comune di Parma, Comune di Busseto, Istituto nazionale di studi verdiani, Dipartimento Antichistica, Lingue, Educazione, Filosofia e Musicologia dell’Università degli Studi di Parma, Cirpem Centro internazionale di ricerca sui periodici musicali, che apporteranno il loro prezioso contributo nell’accurato lavoro di ricerca filologica e storica che è alla base del progetto e nelle fasi di attuazione dello stesso.

 

DESTINATARI – Il Laboratorio, completamente GRATUITO,  è rivolto a 14 violinisti, 4 violisti, 4 violoncellisti e 2 contrabbassisti in possesso di diploma nello strumento per il quale intendono partecipare o di un titolo equipollente, cittadini italiani, comunitari ed extracomunitari, residenti o domiciliati in Emilia-Romagna.

DURATA E PERIODO DI SVOLGIMENTO 3 stage mensili di 20 ore in 3 giorni (ad es. lun.mar.mer.) per 5 mesi per un totale di 300 ore (di cui 56 di prove a sezioni e 244 di insieme e esercitazione orchestrale) da NOVEMBRE 2016 a MAGGIO 2017

MODALITÀ DI ISCRIZIONE – La domanda d’iscrizione dovrà pervenire entro il 18 ottobre 2016
– via posta a Fondazione Teatro Regio di Parma – Giannina Seccia – Dipartimento Formazione, rif. Laboratorio Suono Verdiano – Strada Giuseppe Garibaldi, 16/A – 43121 Parma.
– via mail a laboratoriosuonoverdiano@teatroregioparma.it

INFORMAZIONI E ISCRIZIONI
laboratoriosuonoverdiano@teatroregioparma.it

REFERENTI DI PROGETTO
Giannina Seccia – g.seccia@teatroregioparma.it
Gianluigi Giacomoni – gianluigi.giacomoni@fondazionetoscanini.it

MATERIALE DA SCARICARE

Regolamento (Pdf)

Domanda di Ammissione (Pdf)

loghi-x

 

Editoriale/
24/02/2016