Invito al concerto di Diego Fasolis

E’ qui la festa ?….Dedicato a chi non si fa ripetere l’invito due volte, perché è musica con gli effetti speciali.
Il divertimento è assicurato anche perché la festa è all’aria aperta ed è uno spettacolo vero e proprio da godere! Infatti sia le suites della Water Music che la Music for the Royal Fireworks sono state create da Hendel con quella finalità. Le prime per una gita sul Tamigi di re Giorgio I nel 1717; fra le imbarcazioni che seguivano quella del sovrano, vi era un battello che ospitava un’orchestra di cinquanta strumentisti che eseguiva brani. La musica fu così gradita che sia all’andata che al ritorno fu replicata tre volte.

“Una musica vigorosa, ricca di effetti contrastanti, robusta nell’intonazione, spesso popolaresca, sempre di immediata comunicativa” nella quale “gli strumenti a fiato, che hanno un ruolo preponderante, contribuiscono a dare a tutta la partitura un colorito speciale, assolutamente unico nel suo genere”. (Giacomo Manzoni)

La Music for the Royal Fireworks viene composta su incarico di Giorgio II (succeduto al padre Giorgio I), per una grande festa organizzata celebrativa della Pace di Aquisgrana del 1748. Ha luogo il 27 aprile del 1749, al Green Park di Londra e vi partecipa tutta la città. Viene chiuso il ponte sul Tamigi e bloccato tutto il passaggio nei quartieri vicini. Eccezionale lo spettacolo e la musica di Haendel aveva la funzione di introdurre la festa al termine della quale partivano i fuochi artificiali la cui preparazione era affidata ai due artigiani italiani. Parteciparono all’ esecuzione gli archi ed inoltre non meno di 24 oboi, 12 fagotti, 9 corni, 9 trombe e le percussioni. Un ruolo importante spetta ai fiati e alle percussioni: comprendente i timpani, che sostengono l’intero organico e, nel movimento finale, i tamburi rullanti che conferiscono al brano un carattere militare.

Per queste memorabili esecuzioni ‘en plain air’, la musica è uscita eccezionalmente dai salotti aristocratici per diventare patrimonio del grande pubblico con numeri di presenze da record: infatti la Suite for the Royal Fireworks è stata eseguita davanti a 12.000 persone.

 

 

 

Editoriale/
02/08/2016