Al Teatro Regio di Parma Il barbiere di Siviglia, capolavoro buffo di Rossini

L'Orchestra dell'Emilia-Romagna Arturo Toscanini è impegnata ne Il barbiere di Siviglia di Gioachino Rossini, secondo titolo della stagione lirica 2019 del Teatro Regio di Parma nell'allestimento creato nel 2005 da Beppe De Tomasi, di cui Renato Bonajuto riprende la regia, con scene di Poppi Ranchetti, i costumi di Artemio Cabassi e le luci di Andrea Borelli.

Featured/
Al Teatro Regio di Parma Il barbiere di Siviglia, capolavoro buffo di Rossini
Photography/
Roberto Ricci
Editoriale/
13/03/2019

“Largo al factotum della città”

Il barbiere di Siviglia composta per il Teatro Argentina di Roma nel 1816 in tempi record, si racconta in soli quindici giorni, l’opera è ispirata alla commedia “Le Barbier de Séville ou La prècaution inutile” di Pierre-August Caron de Baumerchais, già messa in musica trentaquattro anni prima da Giovanni Paisiello. Forse proprio ai pregiudizio dei fedeli sostenitori di Paisiello si devono le accese contestazioni che la accolsero al debutto la sera del 20 febbraio. Il fallimento durò però solo un giorno: già dopo la prima, il successo dell’opera crebbe vorticosamente e nel giro di pochi anni fu rappresentata in tutta Europa.

E la sua fortuna non ha mai conosciuto arresti divenendo l’opera del genere buffo più conosciuta e rappresentata.

Il 15 Novembre 1817“Il Barbiere di Siviglia” viene rappresentato per la prima volta al Teatro Ducale di Parma (dal 1829 Teatro Regio) divenendo, al tempo di Maria Luigia, lo spettacolo maggiormente rappresentato.

Nel gennaio 2005: il Barbiere rossiniano viene riproposto al Teatro Regio con la regia di Beppe De Tomasi.

Oggi nel 2019 torna a Parma nell’allestimento di De Tomasi di cui Renato Bonajiuto riprende la regia.

 

 

Sei recite dal 22 al 31 marzo  (Scopri il calendario)  con scene di Poppi Ranchetti, i costumi di Artemio Cabassi e le luci di Andrea Borelli.

Protagonisti Xabier Anduaga (Il conte d’Almaviva), Simone Del Savio (Don Bartolo), Chiara Amarù (Rosina), Julian Kim (Figaro), il parmigiano Roberto Tagliavini (Don Basilio), Lorenzo Barbieri (Fiorello), Elonora Bellocci (Berta), Giovanni Bellavia (Un ufficiale) diretti da Alessandro D’Agostini  sul podio dell’Orchestra dell’Emilia-Romagna Arturo Toscanini e del Coro del Teatro Regio di Parma preparato da Martino Faggiani.

 

fotografie di Roberto Ricci