Fuori Posto: Musica in luoghi insoliti

La Toscanini va oltre i luoghi comuni 

Musica «Fuori Posto»: è intitolata così una nuova iniziativa della Fondazione Toscanini, che porta la musica in luoghi inediti.
Il primo ciclo di concerti, dal titolo «Tra le pagine», prenderà il via il 24 marzo, al secondo piano della Libreria Feltrinelli di via Farini: nove gli appuntamenti che si terranno a cadenza bisettimanale, il giovedì pomeriggio alle 18.

 «La nostra idea è disseminare di musica luoghi e spazi della città dove normalmente la musica non entra. – ha spiegato ieri mattina Luigi Ferrari, sovrintendente della Fondazione Toscanini, durante la presentazione dell’iniziativa – Ci proponiamo di organizzare altri cicli come questo durante tutto l’anno».

«I concerti in libreria si sposano benissimo con la filosofia di Feltrinelli. – ha osservato Roberto Ceresini, direttore La Feltrinelli di Parma – Oggi la libreria deve diventare un luogo d’incontro e di scambio».

I programmi dei concerti, realizzati in gran parte da Ensemble della Filarmonica Toscanini, spazieranno dal jazz al repertorio classico e romantico, dall’opera lirica alla musica etnica. «In alcuni casi i brani musicali verranno alternati a letture, e in ogni appuntamento si troveranno libri e cd attinenti al tema proposto», ha concluso Gianluigi Giacomoni, responsabile promozione della Fondazione Toscanini.
Il calendario si apre giovedì prossimo, dunque, con «Interpretare il jazz», affidato a un quintetto di sassofoni diretto da Pierluigi Alessandrini. Il 7 aprile sarà la volta del «Tributo a Herbie Hancock» mentre il 21 aprile il flautista Sandu Nagy, l’oboista Pietro Corna e il pianista Claudio Cirelli interpreteranno trascrizioni da salotto di celebri opere liriche. «Verso il Romanticismo» è il titolo del concerto del 5 maggio, affidato al Quintetto di fiati «Sinestesia». Il 19 maggio i violinisti Alice Costamagna e Federico Mazzucco proporranno «Il viaggio», percorso tra musica popolare russa e armonie del Sudamerica. Tutto dedicato al classicismo l’appuntamento del 2 giugno, mentre il 23 giugno sarà la volta di un vero e proprio caffè letterario, con brani di Piazzolla e Castelnuovo-Tedesco. La rassegna si concluderà con un concerto dedicato al tango (30 giugno) e uno dedicato alla Musica popolare dai Balcani al Sudamerica (14 luglio).
L’ingresso a tutti i concerti è offerto da Hera Comm. La rassegna è resa possibile grazie al contributo di MiBACT, Regione Emilia-Romagna, Comune di Parma, Fondazione Cariparma, Fondazione Monte Parma, Provincia di Parma, CePIM, Peugeot – F.lli Davighi.

Per informazioni

I posti non sono prenotabili. Per ulteriori informazioni: www.fondazionetoscanini.it, tel. 0521-200145, biglietteria@fondazionetoscanini.it.