• Tu chiamale se vuoi emozioni

  • Alessandro Nidi

  • Diffondi la musica

Emozioni e Musica. Entra l’orchestra, inizia ad accordare: il “la” si fa sempre più scuro, le note cominciano ad inseguirsi, a plasmarsi l’una con l’altra. Il suono diventa sempre più forte, misterioso e cupo. Così comincia il concerto, alla ricerca dei segreti della musica che suggestiona, terrorizza o commuove. Esisteranno dei trucchi? delle tecniche stabilite?

Contattaci

Tu chiamale se vuoi emozioni

Auditorium Paganini

15 novembre 2017, 10:30

PROGRAMMA /
Bernard Hermann, Psyco
Mike Oldfield, Tubular Bells
Arvo Pärt, Cantus in Memory of Benjamin Britten
Medley da film famosi
Nicola Piovani, La vita è bella
Gustav Mahler, Sinfonia n.5, IV movimento, Adagietto
Dmitrij Šostakovič, Quartetto n.8 in do minore op.110
Jean Sibelius, Valse Triste
Giacomo Puccini, La Bohème, Son andati? Fingevo di dormire e finale
Francesco De Gregori, La donna cannone
Happening percussioni (autori vari)
Jovanotti, Serenata rap
Johann jr & Josef Strauss, Pizzicato-Polka
Gioachino Rossini, Il barbiere di Siviglia (adattamento di A. Nidi)

 

ORCHESTRA REGIONALE DELL’EMILIA-ROMAGNA
ALESSANDRO NIDIdirettore

 

Prossimi spettacoli

25 febbraio - Concerti Aperitivo 2017/2018

Duo Costea – Micieli

Mihaela Costea e Ruben Micieli insieme per la sonata n. 2 per violino e pianoforte op. 44 di Nikolaj Medtner. 

Leggi tutto
25 febbraio - Stagione Lirica Teatro Valli Reggio Emilia 2017/2018

Il Trittico

Il Tabarro/Suor Angelica/Gianni Schicchi celebra il centenario dalla prima rappresentazione, avvenuta il 14 dicembre 1918 al Metropolitan di New York. Le tre opere in un atto di Giacomo Puccini, su libretti di Giuseppe Adami (Tabarro) e Giovacchino Forzano (Suor Angelica e Gianni Schicchi), saranno in scena il 25 e 27 febbraio con un cast nel quale spiccano i nomi di cantanti di alto livello quali Ambrogio Maestri, il soprano Anna Pirozzi e Annamaria Chiuri. L'Orchestra Regionale dell'Emilia Romagna e il Coro del Teatro Comunale di Modena saranno diretti dalla bacchetta di Aldo Sisillo, mentre la già collaudata regia è firmata da Cristina Pezzoli.

Leggi tutto