• TRIO ROZS, CAPOVILLA, BUTI

Musica fresca e irresistibile, i sei Divertimenti Hob. IV:6-11, del 1784 sono i primi brani cameristici in cui Franz Joseph Haydn include il flauto. Li ha scritti durante il  suo secondo soggiorno in Inghilterra dove verso la fine del XVIII secolo si contavano un gran numero di “dilettanti”  dello strumento.

INFORMAZIONI

Trio Rozs, Capovilla, Buti

Rassegna realizzata in collaborazione con L'Ordine Costantiniano di S.Giorgio e la Rettoria della Basilica, nell'ambito delle Celebrazioni del Bicentenario dell'arrivo di Maria Luigia a Parma (1816-2016).

Ingresso Libero

26 giugno 2016, 17:30

Renata Rozs,  flauto
Anna Capovilla, violino
Gregorio Buti, violoncello

PROGRAMMA

F.J. Haydn
Divertimenti per violino, flauto e violoncello Hob. IV:6-11

Prossimi spettacoli

22 aprile - Concerti Aperitivo 2017/2018

Trio d’archi con flauto e arpa

Un affascinante confronto tra le raffinate suggestioni  del più geniale reinterprete del tango della seconda metà del XX secolo, Astor Piazzolla, e le particolari contaminazioni musicali delle composizioni di Jean Cras 

Leggi tutto
03 maggio - Educational 2017-2018

Tu chiamale se vuoi emozioni

Emozioni e Musica. Entra l’orchestra, inizia ad accordare: il “la” si fa sempre più scuro, le note cominciano ad inseguirsi, a plasmarsi l’una con l’altra. Il suono diventa sempre più forte, misterioso e cupo. Così comincia il concerto, alla ricerca dei segreti della musica che suggestiona, terrorizza o commuove. Esisteranno dei trucchi? delle tecniche stabilite?

Leggi tutto