Richard Galliano, fuoriclasse della fisarmonica e compositore di fama internazionale, propone con il flautista Massimo Mercelli e la Filarmonica Arturo Toscanini un affascinante viaggio sonoro con musiche di Vivaldi, Piazzolla, Galliano e Sollima. 

BUY TICKET

Richard Galliano

La biglietteria dell'Auditorium Paganini apre alle 20.00 nei giorni di spettacolo.

In attesa del concerto di Richard Galliano dalle ore 20.00, musica dal vivo con spazio bar aperto antistante all'Auditorium Paganini.

03 luglio 2018, 21.30

PROGRAMMA 

Giovanni Sollima
Contrafactus per flauto e archi
Richard Galliano
Jade concerto per flauto e archi
Richard Galliano
Opale per fisarmonica e orchestra d’archi
Astor Piazzolla
Contrabajando per contrabbasso e archi  – ANTONIO MERCURIO contrabbasso solista
Astor Piazzolla
Primavera Porteña per fisarmonica e archi
Antonio Vivaldi
Concerto n. 2 in Sol Minore  “L’Estate” RV 315 (revisione e trascrizione per fisarmonica e archi di Richard Galliano).
Richard Galliano
La Valse à Margaux per flauto, fisarmonica e archi
Richard Galliano
Trio

RICHARD GALLIANO, fisarmonica/
MASSIMO MERCELLI, flauto/
FILARMONICA ARTURO TOSCANINI/

Prossimi spettacoli

31 maggio - Educational 2018-2019

È il nostro tempo – Festa della Repubblica

Il progetto “È il nostro tempo, integrazione a ritmo di musica” prosegue e, nell’attesa di ripartire per Parma2020, propone un concerto per le scuole in occasione della Festa della Repubblica con i ragazzi dell’IC Micheli coinvolti nel Laboratorio di percussioni 2018/2019.

Leggi tutto
07 giugno - Educational 2018-2019

L’OERAT incontra i Giovani Talenti – primo concerto

L’Orchestra dell’Emilia-Romagna Arturo Toscanini incontra i Giovani Talenti del Conservatorio di Musica “Arrigo Boito”. I migliori allievi, cantanti, direttori e musicisti sono stati selezionati per sostenere le parti solistiche di alcune pagine concertistiche e operistiche del repertorio classico. Un’iniziativa per avvicinare al professionismo musicale gli allievi più preparati dell’Istituto musicale parmigiano: un’occasione preziosa per i ragazzi, che diventa esperienza professionale a tutti gli effetti.

Leggi tutto