• Quartetto d'archi Sgarabotto

La vera musica è tra le note 

I due celebri capolavori cameristici di Wolfgang Amadeus Mozart, il Quintetto per corno e archi in Mi bemolle maggiore K.407 e il Quintetto per clarinetto e archi in La maggiore K. 581 eseguito dal Quartetto Sgarabotto composto da Valentina Violante (violino) Ilaria Negrotti (viola) Mario Mauro (violino/viola) e Pietro Nappi (violoncello) insieme a Ettore Contavalli (Corno) e Daniele Titti (clarinetto) per il secondo appuntamento dei Concerti Aperitivo. 

BUY TICKET

Quartetto d’archi sgarabotto con clarinetto e corno

Sala Gavazzeni

26 novembre 2017, 11.00

PROGRAMMA/ 
Wolfgang Amadeus Mozart

Quintetto in mi bemolle maggiore K.407 per corno, violino, 2 viole e violoncello

Quintetto in la maggiore K.581 per clarinetto, 2 violini, viola e violoncello

Valentina Violante, violino
Mario Mauro, violino/viola 
Ilaria Negrotti, viola
Pietro Nappi, violoncello 
Ettore Contavalli, corno 
Daniele Titti, clarinetto 

A proposito di Gaetano Sgarabotto, la parola a Scrollavezza & Zanrè: liutai A Parma nel 1928 nacque la prima scuola pubblica di liuteria in Italia la cui attività è fortemente segnata dalla fi gura di Gaetano Sgarabotto. Nato a Vicenza nel 1878, si forma a Milano presso il laboratorio dei Bisiach, assimilando ascendenze milanesi e cremonesi. Quindi, nel 1926, si trasferisce a Parma e due anni più tardi gli venne affi dato l’incarico di dirigere la Scuola, un’ esperienza che si conclude dopo nove anni, ma nel frattempo si contraddistingue per la qualità dell’insegnamento impartito: tra gli allievi, oltre al figlio Pietro, Sesto Rocchi e Raffaele Vaccari.

Prossimi spettacoli

21 ottobre - Festival Verdi 2018

ATTILA

Riccardo Zanellato, Maria José Siri, Vladimir Stoyanov per la profonda analisi interpretativa di Andrea de Rosa, con scene di Aurelio Colombo e la direzione di Gianluigi Gelmetti.

Leggi tutto
30 ottobre - Educational 2018-2019

Il carnevale degli animali

Un viaggio alla scoperta del regno animale e di quello musicale attraverso indovinelli e viaggi di fantasia, per imparare a distinguere, attraverso i 13 quadri della composizione, timbri e sonorità orchestrali, caratteristiche della scrittura musicale e possibilità descrittive della partitura.

Leggi tutto