• OPERA SALOTTO

La storia, la magia, il mistero e gli anneddoti che dipingono l’atmosfera del teatro musicale

INFORMAZIONI

Opera salotto

Libreria la Feltrinelli
Via Farini 17, Parma
ore 18.00
Ingresso Libero

21 aprile 2016, 18:00

Sandu Nagy, flauto
Pietro Corna, oboe
Claudio Cirelli, pianoforte

PROGRAMMA 

R. De Stefani, “fantasia” sopra motivi dell’opera Il Trovatore di G. Verdi  per oboe e pianoforte
F. Borne, “fantasia brillante” sulla Carmen di G. Bizet per flauto e pianoforte
H. Gribel, introduzione, tema e variazioni su “La ci darem la mano” da Le Nozze di Figaro di W.A. Mozart per oboe e pianoforte
A. Genini, “tema e variazioni”su Rigoletto di G. Verdi per flauto e pianoforte
F. CH. Berthelemy, duo brillante sul Guglielmo Tell di G. Rossini per flauto, oboe e pianoforte

Prossimi spettacoli

03 maggio - Educational 2017-2018

Tu chiamale se vuoi emozioni

Emozioni e Musica. Entra l’orchestra, inizia ad accordare: il “la” si fa sempre più scuro, le note cominciano ad inseguirsi, a plasmarsi l’una con l’altra. Il suono diventa sempre più forte, misterioso e cupo. Così comincia il concerto, alla ricerca dei segreti della musica che suggestiona, terrorizza o commuove. Esisteranno dei trucchi? delle tecniche stabilite?

Leggi tutto
04 maggio - Stagione Lirica Teatro Municipale Piacenza 2017/2018

Il Corsaro

A conclusione della Stagione operistica, Il Corsaro di Giuseppe Verdi approderà al Municipale il 4 e 6 maggio, a 170 anni dalla prima rappresentazione dell'opera (1848-2018). Il melodramma tragico verdiano su libretto di Francesco Maria Piave, tratto dall'omonima novella in versi di George Byron, sarà affidato alla direzione di Matteo Beltrami, sul podio dell'Orchestra Regionale dell'Emilia Romagna e del Coro del Municipale di Piacenza. La regia dello storico allestimento del Teatro Regio di Parma, che porta la firma del grande Lamberto Puggelli, è ripresa da Grazia Pulvirenti. Tra i protagonisti, giovani cantanti già affermati nei maggiori teatri: Simone Piazzola (Seid), Vincenzo Costanzo (Corrado), Jessica Nuccio (Medora), Roberta Mantegna (Gulnara), Cristian Saitta (Giovanni). La produzione è realizzata da Fondazione Teatri di Piacenza con Fondazione Teatro Comunale di Modena.

Leggi tutto