• Diffondi la musica

Due grandi musicisti polacchi, il direttore Grzegorz Nowak e il pianista Krystian Zimerman insieme alla Filarmonica eseguiranno brani di Berlioz, Beethoven, Musorskij. 

BUY TICKET

Nowak e Zimerman

10 novembre 2017, 20.30

PROGRAMMA/

Hector Berlioz
La carnaval romain Ouverture op. 9

Ludwig van Beethoven
Concerto n. 4 in sol maggiore per pianoforte e orchestra op. 58
Allegro moderato
Andante con moto
Rondò: Vivace

Modest Musorgskij
Quadri di un’esposizione (orchestrazione di Sergei Petrovich Gorchakov)

FILARMONICA ARTURO TOSCANINI

GRZEGORZ NOWAK, direttore/

è il Permanent Associate Conductor del Royal Philharmonic Orchestra a Londra. Ha guidato la RPO in tour in Svizzera, Turchia, Armenia, e numerose apparizioni in tutto il Regno Unito, tra cui un tour di grande successo con un programma interamente dedicato a Shostakovich . Le sue registrazioni con RPO comprendono Mendelssohn sinfonie n. 3 “scozzesi” e n.4 “italiane”, tutte le sinfonie di Schumann, Dvořák sinfonie n.6-9 e l’integrale dei Concerti per pianoforte di Beethoven con Mario Galeani. Le prossime uscite includono Shostakovich sinfonia n.5, Concerti per pianoforte di Chopin con Roustem Saïtkoulov, Mussorgsky Quadri di un’Esposizione e di tutte le sinfonie di Brahms e Tchaikovsky. Tutte le sue registrazioni hanno ricevuto critiche eccellenti e vinto numerosi premi discografici: fra di essi Diapason che ha ottimamente recensito la registrazione dal vivo con Martha Argerich e la Sinfonia Varsovia. La registrazione della Musica Sinfonica Polacca del XIX Secolo con la Sinfonia Varsovia è stata scelta come il “CD dell’anno”, migliore”. IL CD Hänssler con le Sinfonie n.2 e n.6 (prima registrazione mondiale) di Czerny è stato elogiato da Classics Today e come “grande scoperta musicale” da parte della Musical Heritage Society, mentre la musica di Weill con Anja Silja ha vinto due premi di Internet classica, e Classics Today ha scritto “questa è la migliore registrazione di “I sette peccati capitali” attualmente disponibili … semplicemente meravigliosa … formidabile”. L’esordio della carriera internazionale incomincia vincendo il Concorso “Ernest Ansermet” a Ginevra e tutti i premi speciali: il “Grand Prix Patek Philippe”, il Premio Svizzero, il Premio “Rolex” e “l’American Patronage Prize”. Riceve anche l’“Europäische Förderpreis für Musik”, premio riservato ai musicisti europei dell’anno. Nowak ha studiato direzione d’orchestra con Leonard Bernstein, Seiji Ozawa, Erich Leinsdorf e Igor Markevitch. Kurt Masur lo ha invita all’Orchestra Filarmonica di New York, nominandolo suo assistente nel 1992. È stato il Direttore Principale di diverse orchestre europee e canadesi. È il direttore preferito di Krystian Zimerman: i due artisti hanno realizzato tournée in Spagna, Italia ed Svizzera. \Nowak ha diretto inoltre alcuni fra i più grandi solisti dei nostri tempi: Martha Argerich, Mstislav Rostropovich, Henryk Szeryng, Anne-Sophie Mutter, Vladimir Ashkenazy, e molti molti altri. Di recente è stato nominato direttore del Teatro Wielki – Opera Nazionale Polacca di Varsavia.

KRYSTIAN ZIMERMAN, pianoforte/

La vittoria del Grand Prix al Concorso Chopin del 1975 ha aperto a Krystian Zimerman le porte di una brillante carriera internazionale che lo vede protagonista con i più celebri direttori e orchestre i e sui palcoscenici delle più importanti sale da concerto. Importanti anche gli incontri con i più grandi musicisti di oggi in formazioni cameristiche. Nel 2013, in occasione del 100° anniversario della nascita di Lutoslavski, Zimerman ha suonato il Concerto per pianoforte, a lui dedicato, con le più importanti orchestre internazionali, e lo ha inciso con i Berliner Philharmoniker e Sir Simon Rattle per la DGG. Da molte stagioni viaggia con il suo pianoforte: l’essere completamente tranquillo per ciò che riguarda lo strumento, gli ha permesso di eliminare o di ridurre al minimo tutto ciò che potrebbe distrarlo da questioni puramente musicali.. Ha sviluppato un analogo approccio nei confronti della registrazione discografica,. Durante i 30 anni di collaborazione con la Deutsche Grammophon, ha inciso numerosi dischi che hanno ricevuto importanti premi. Nel 1999 ha registrato i Concerti di Chopin con un’orchestra costituita appositamente per questo progetto,  Tra le esecuzioni storiche che lo hanno posto per sempre nell’olimpo della musica classica, ci sono quella con i Wiener Philharmoniker il 10 febbraio 1985, la sua interpretazione del Concerto per pianoforte di Robert Schumann sotto la direzione di Herbert von Karajan, e i Concerti n. 3, 4 e 5 di Beethoven nel settembre 1989 sotto la direzione di Leonard Bernstein. Ultimo CD pubblicato : Lutoslawski Concerto per pianoforte – Berliner Philharmoniler/ Sir Simon Rattle. Zimerman ha ricevuto numerosi premi internazionali: Il 24 gennaio 2005, giorno dell’apertura del MIDEM a Cannes, il Ministro della cultura Renaud Donnedieu de Vabres gli ha conferito la Legione d’Onore francese, il Premio delìAccademia Musicale Chigiana di Siena e il Leonie-Sonning Prize. Gli è stato conferito il Dottorato Honoris Causa dell’Università di Latowice e la prima e più alta onorificenza per personaggi non legati al Corpo militare, l CROCE AL MERITO CON STELLA. Zimerman divide il suo tempo tra la famiglia, l’attività concertistica e cameristica. Si è posto il limite di 50 concerti all’anno ed ha un’aderenza totale alla sua professione: organizza personalmente la gestione della sua carriera, studia l’acustica delle sale da concerti, le ultimissime tecnologie di registrazione e della costruzione degli strumenti. E’ inoltre appassionato di psicologia e computer.
DGG ha recentemenete pubblicato un Cd dedicato alle Sonate D959 e D 960 di Schubert.

Prossimi spettacoli

25 novembre - Nuove Atmosfere 2017-2018

Foster, Costea, Friede

Il direttore americano Lawrence Foster torna sul podio dell'Auditorium Paganini per dirigere la Filarmonica in programma musiche di Strauss, Korngold, Wagner. Soliste della serata la violinista Mihaela Costea e il soprano Stephanie Friede.

Leggi tutto
26 novembre - Concerti Aperitivo 2017/2018

Quartetto d’archi sgarabotto con clarinetto e corno

I due celebri capolavori cameristici di Wolfgang Amadeus Mozart, il Quintetto per corno e archi in Mi bemolle maggiore K.407 e il Quintetto per clarinetto e archi in La maggiore K. 581 eseguito dal Quartetto Sgarabotto composto da Valentina Violante (violino) Ilaria Negrotti (viola) Mario Mauro (violino/viola) e Pietro Nappi (violoncello) insieme a Ettore Contavalli (Corno) e Daniele Titti (clarinetto) per il secondo appuntamento dei Concerti Aperitivo. 

Leggi tutto