• Diffondi la musica

La Filarmonica Toscanini con Francesco Lanzillotta (direttore d’orchestra) e il violino di Mihaela Costea in trasferta all’Auditorium Fondazione Cariplo di Milano. In programma il Concerto per violino e orchestra ‘The red violin’ di Corigliano e la Sinfonia n.7 op.92 di Beethoven.

BUY TICKET

Lanzillotta e Costea a Milano

Auditorium di Milano Fondazione Cariplo

23 aprile 2017, 16:00
21 aprile 2017, 20:00

PROGRAMMA| 

John Corigliano
Concerto per violino e orchestra ‘The red violin’
Ludwig van Beethoven
Sinfonia n.7 op.92

MIHAELA COSTEA, violino| Nata a Iasi (Romania), inizia giovanissima lo studio del violino sotto la guida di Maria Bart; si diploma con lode nella classe di Elena Pirvu e successivamente al Conservatorio “Rossini” di Pesaro. Vince diversi concorsi tra i quali: “La Lira d’Oro”, il Concorso “Mozart”, il Concorso di Stresa e il II premio (primo non assegnato) al Concorso “Perosi” di Biella; si perfeziona con Vadim Brodsky, Mariana Sirbu e, presso l’Accademia “Stauffer” di Cremona, con Salvatore Accardo. Dal 2002 al 2004 è spalla dei primi violini dell’Orchestra Internazionale d’Italia, dell’Orchestra del San Carlo di Napoli, dell’Orchestra Filarmonia Veneta; in seguito ricopre il medesimo ruolo nella BBC Philarmonic Orchestra, nella Royal Philarmonic Orchestra, nell’Orchestra Stanislavsky di Mosca, nell’Orchestra del Teatro alla Scala e nella Suisse Romande; inoltre è stata spalla dei II violini della London Philarmonic Orchestra. Dal 1999, ricopre il ruolo di spalla dei primi violini nell’Orchestra Regionale dell’Emilia Romagna e nella Filarmonica Arturo Toscanini. Nel 2007, in qualità di solista, incide le due Rapsodie di Bartók con l’Orchestra della Fondazione Gulbenkian di Lisbona diretta da Lawrence Foster (ed. Pentatone). Insieme alla violoncellista Diana Cahanescu e al pianista Viktor Derevianko ha fondato il Trio Renaissance. Nel 2006-2007, su invito di Charles Dutoit, è docente presso l’Accademia C.I.S.M.A e nel 2009 al Lindenbaum Seoul Festival. Nel corso della sua carriera, ha suonato con musicisti e direttori quali: Yuri Temirkanov, Riccardo Muti, Mstislav Rostropovich, Itzhak Perlman, Lorin Maazel, Gidon Kremer, André Previn, Vladimir Jurowski, Christoph Eschenbach, Isaac Karabtchevsky, Gary Bertini, Georges Prêtre, Lawrence Forster, Daniel Oren, Eliahu Inbal, Charles Dutoit, Kurt Masur, Kazushi Ono, Martha Argerich, Yoel Levi. In questi anni sta arricchendo il suo repertorio per solista e orchestra con opere del ‘900 americano di Barber, Bernstein, Corigliano oltre a Weill e Korngold; alcune sono state già eseguite con lusinghieri successi di pubblico e di critica. Nel 2011 Mihaela Costea, che suona il violino Goffriller (1690) di proprietà della Fondazione Toscanini, ha ricevuto il premio “Antonio Bigonzi” come migliore spalla. (Leggi la sua intervista)

FRANCESCO LANZILLOTTA, direttore|Francesco Lanzillotta è considerato uno dei più promettenti giovani direttori nel panorama musicale italiano. Negli ultimi anni ha diretto in alcuni fra i più importanti teatri italiani, fra i quali Teatro La Fenice di Venezia,Teatro San Carlo di Napoli, Teatro Verdi di Trieste, Teatro Filarmonico di Verona e Teatro Lirico di Cagliari. È regolarmente ospite di importanti compagini orchestrali, fra le quali l’ Orchestra Nazionale della RAI di Torino, Orchestra della Svizzera Italiana, Orchestra I Pomeriggi Musicali di Milano, Orchestra Haydn di Bolzano, Filarmonica Toscanini di Parma, Orchestra Regionale Toscana, Orchestra del Teatro Filarmonico di Verona, Orchestra del Teatro San Carlo di Napoli, Orchestra del Teatro Verdi di Trieste, Gyeonggi Philharmonic Orchestra di Suwon (Korea) e Sofia Philharmonic Orchestra. Direttore Principale Ospite del Teatro dell’Opera di Varna in Bulgaria, vi ha ivi diretto produzioni quali Cavalleria Rusticana, Pagliacci,Le nozze di Figaro, La bohème, Tosca, La Traviata, Carmen. Nel corso della stagione 2012/13 ha compiuto il prestigioso debutto sul podio dell’Orchestra Sinfonica della RAI di Torino con un programma dedicato a Stravinskij e Berlioz.
Ha diretto inoltre l’Histoire du soldat e La fuga in maschera al Teatro San Carlo di Napoli, Il Maestro di cappella all’Opéra de Nancy e Il piccolo spazzacamino di Britten che ha segnato il suo debutto presso il Macerata Opera Festival. Ha inaugurato la stagione 2013/14 dirigendo La bohème al Teatro Comunale di Treviso, in seguito è tornato sul podio del l’Orchestra Sinfonica della RAI di Torino e su quello della Filarmonica Toscanini di Parma. Ha diretto inoltre acclamate produzioni della Traviata a l Teatro Verdi in Sassari, L’Italiana in Algeri al Teatro Filarmonico di Verona e La bohème al Teatro Comunale in Ferrara.
Fra i suoi prossimi impegni annovera Don Checcho al Teatro San Carlo di Napoli, nonché il nuovo lavoro
di Battistelli, Totò e il medico dei pazzi, all’Opéra de Nancy, alla Fenice di Venezia e al Maggio Musicale Fiorentino. (Leggi la biografia completa)

Prossimi spettacoli

16 dicembre

Concerto di Natale – Mediolanum

Dopo il grande successo riscosso l'anno scorso, anche quest' anno Banca Mediolanum di Parma regala, non solo ai suoi clienti ma, anche alla cittadinanza, un concerto della Filarmonica Arturo Toscanini.

Leggi tutto
17 dicembre - Concerti Aperitivo 2017/2018

Nidi, Recchia e l’ensemble della Filarmonica Arturo Toscanini

Futuristi per caso: il nonsense tra musica seria e avanspettacolo.  Alessandro Nidi dirige l'ensemble della Filarmonica Arturo Toscanini, sul palco con loro, l'attore Roberto Recchia. In programma musiche di Rodolfo De Angelis, Renato Rascel, Gino Negri.

Leggi tutto