Invictus è un viaggio tra storie di persone che un giorno si sono messe a correre, spinti dalla voglia di arrivare da qualche parte, spinti da un agonismo che li ha portati a sfidare qualcosa o qualcuno…

 

INFO

Invictus, correndo controvento

Piazzale della Rosa
Ingresso libero

17 settembre 2016, 22:00

PROGRAMMA/
musiche di Chico Buarque De Hollanda, Francesco De Gregori, Paolo Conte, Sheryl Crow, Fabrizio de Andrè.

JACOPO RIVANI, direttore/
MARCO CARONNA, ideatore, regista, voce recitante/
MASCIA FOSCHI, voce solista/
ORCHESTRA REGIONALE DELL’EMILIA- ROMAGNA/

 

Sono storie di sport…Forse non sono storie di “vincenti”, anche perché vincere non è esperienza con una sola faccia… Nella storia di Alex Zanardi, che alla maratora di New York rompe la catena della sua handbike e arriva dopo 3 ore rispetto al primo, trascinando la sua bici a spinta… solo con le braccia… Chi ha vinto, se nessuno ricorda il nome del primo e tutti i ventimila hanno aspettato l’arrivo di Alex? E poi la storia di Johann Trollmann, il pugile zingaro che sfidò il nazismo e vinceva su tutti in una Germania di leggi razziali, la corsa infinita di Hassiba Boulmerka, medaglia d’oro alle Olimpiadi di Barcellona, che correva, a gambe nude, contro l’integralismo islamico. E poi “Invictus” , piccola poesia del 1875 di William Henley, presa in prestito per raccontare come Nelson Mandela chiese al Mondiale di Rugby, in SudAfrica nel 1995, un simbolo per pacificare il suo popolo appena uscito dall’apartheid.

La musica dell’Orchestra Regionale dell’Emilia Romagna, a sottolineare, incalzare, amplificare le suggestioni del racconto. Il canto a mischiare il linguaggio, a cambiar forma alle parole del viaggio, trovando per strada autori come Chico Buarque De Hollanda, Francesco De Gregori, Paolo Conte, Sheryl Crow, Fabrizio de Andrè.

 

Prossimi spettacoli

27 settembre - Festival Verdi 2018

MACBETH

Nel nuovo allestimento di Daniele Abbado, la prima versione verdiana nell'edizione critica di David Lawton interpretata, tra gli altri, da Luca Salsi, Michele Pertusi, Anna Pirozzi diretti da Philippe Auguin.

Leggi tutto
30 settembre - Festival Verdi 2018

ATTILA

Riccardo Zanellato, Maria José Siri, Vladimir Stoyanov per la profonda analisi interpretativa di Andrea de Rosa, con scene di Aurelio Colombo e la direzione di Gianluigi Gelmetti.

Leggi tutto