• Diffondi la musica

Melodramma serio in tre parti di Vincenzo Bellini su libretto di Carlo Pepoli, dal dramma storico Tetes rondes et Cavaliers di Jacques Ancelot e Joseph Saintine.

BUY TICKET

I Puritani

Teatro Comunale Luciano Pavarotti, Modena

16 marzo 2017, 20:00
19 marzo 2017, 15.30
21 marzo 2017, 20:00

Personaggi e interpreti principali
Lord Arturo Talbo: Celso Albelo
Elvira: Irina Lungu
Sir Giorgio: Luca Tittoto
Sir Riccardo Forth: Fabian Veloz
Enrichetta di Francia: Nozomi Kato

Jordi BERNACER, direttore
Francesco ESPOSITO, regia e costumi

Rinaldo RINALDI, scene
Andrea RICCI, luci

ORCHESTRA REGIONALE DELL’EMILIA ROMAGNA
CORO DEL TEATRO COMUNALE DI MODENA
Stefano COLÒ, maestro del coro

Coproduzione Fondazione Teatro Comunale Luciano Pavarotti di Modena, Fondazione Teatri di Piacenza
Fondazione I Teatri di Reggio Emilia

NUOVO ALLESTIMENTO

I Puritani, ultimo capolavoro di Vincenzo Bellini, va in scena in un nuovo allestimento curato dal Teatro Comunale di Modena, dove il titolo non viene rappresentato da vent’anni, e coprodotto dai teatri di Piacenza e Reggio Emilia. La parte musicale dello spettacolo è affidata a Jordi Bernàcer, attuale direttore residente dell’Opera di San Francisco reduce da recenti successi al Teatro Real di Madrid, al San Carlo di Napoli e alla Los Angeles Opera. Firma la regia Francesco Esposito per le scene dell’artista modenese Rinaldo Rinaldi al quale è affidato il laboratorio storico del Teatro Comunale e i cui lavori vengono apprezzati a livello internazionale.

“La mia lettura – anticipa Esposito – si cala consapevolmente nella dimensione culturale dell’Inghilterra del Seicento, al tempo di Oliver Cromwell, quando è ambientata la vicenda, senza nessun bisogno di attualizzare la storia. L’amore tra Arturo ed Elvira si intreccia con lo scontro politico fra il partito dei Puritani e quello degli Stuart, dopo la decapitazione di Re Carlo, ma è comunque una storia d’amore tra due giovani appartenenti a due mondi differenti, un rapporto amoroso in parte contrastato, così come potrebbe accadere oggi dall’incontro due ragazzi di etnie o religioni differenti”.

Il soprano russo Irina Lungu, alla quale è affidato il ruolo di Elvira, è una voce di prestigio internazionale. Ospite regolare del Teatro alla Scala di Milano, dove ha debuttato nel 2003 sotto la bacchetta di Riccardo Muti, ha interpretato il ruolo di Violetta nella Traviata di Giuseppe Verdi nei maggiori teatri al mondo, fra i quali la Deutsche Oper e Staatsoper di Berlino, Teatro Real di Madrid, Opéra Bastille di Parigi, Teatro La Fenice di Venezia, e Gilda in Rigoletto al San Carlo di Napoli e al Metropolitan di New York.

 

Prossimi spettacoli

25 luglio - Emilia - Romagna Festival 2017

Chauhan e la Filarmonica a Imola

Sotto la guida del nuovo direttore principale, l’inglese Alpesh Chauhan, l’orchestra, proporrà un repertorio classico, con brani di Verdi, Rossini, Beethoven, Mozart.

Leggi tutto
26 luglio

La Filarmonica Arturo Toscanini al Labirinto

Sotto la guida del nuovo direttore principale, l'inglese Alpesh Chauhan, l'orchestra, proporrà un repertorio classico, con brani di Verdi, Rossini, Beethoven, Mozart.

Leggi tutto