• Sophie Gordeladze

  • Markus Werba

  • Alpesh Chauhan

  • Diffondi la musica

Alpesh Chauhan, direttore principale della Filarmonica Toscanini inaugura la dodicesima edizione di Nuove Atmosfere con la Sinfonia da Requiem di Britten e il Requiem Tedesco di Brahms. Sul palco dell’Auditorium  voci soliste di grande spicco nel panorama internazionale, il soprano Sophie Gordeladze e il baritono Marcus Werba insieme al Coro del Teatro Municipale di Piacenza. 

BUY TICKET

Chauhan, Gordeladze, Werba

03 novembre 2017, 20.30

PROGRAMMA 
Benjamin Britten
Sinfonia da Requiem op. 20

Johannes Brahms
Ein deutsches Requiem per soli, coro e orchestra op. 45

ALPESH CHAUHAN, Direttore/ Direttore Assistente dell’Orchestra Sinfonica di Birmingham, dal 2014 è si è fatto rapidamente conoscere sulla scena internazionale per l’intensità delle sue interpretazioni con le quali coinvolge sia i musicisti che il pubblico. Per questo motivo, in breve tempo, ha allacciato importanti relazioni con le principali orchestre europee; nel corso della sua carriera ha diretto la Netherlands Symphony Orchestra, la Manchester Camerata, la Kymi Sinfonietta.  In passato ha realizzato un progetto con gli studenti del Royal Northern College of Music al Southbank Centre di Londra, che comprendeva l’esecuzione del Double Sextet di Steve Reich. Recentemente ha debuttato con la BBC Scottish Symphony Orchestra e con la BBC Philharmonic Orchestra in diretta radiofonica nel Concerto per violino e orchestra Distant Light di Vasks nella Sinfonia n. 3 di Brahms, ricevendo un immediato invito per la stagione successiva. Nel corso di questa stagione, è stato invitato inoltre dalla Kymi Sinfonietta e dirigerà per la prima volta al Carlo Felice di Genova e al Maggio Musicale Fiorentino. In Francia debutterà con l’Orchestre de Lorraine di Nancy. La sua carriera professionale è iniziata nel 2005, quando si è unito alla CBSO Youth Orchestra come primo violoncello. Nel 2008 è stato ammesso al Royal Northern College of Music per studiare lo strumento con Eduardo Vassallo prima di proseguire con la frequenza presso il prestigioso Masters Conducting Course, sotto gli auspici di Clark Rundell e Mark Heron. Consigliato da Andris Nelsons ha partecipato a masterclass con Juanjo Mena, Vasily Petrenko, e ha studiato con Stanislaw Skrowaczewski. Nell’estate 2016 ha fatto la sua prima apparizione ai BBC Proms dirigendo due dei Ten Pieces Concerts con la BBC Philharmonic Orchestra sulla scia del film Ten Pieces Secondary registrato con l’orchestra nell’estate 2015.  In Italia ha diretto per la prima volta il 13 marzo 2015 con la Filarmonica Arturo Toscanini all’Auditorium Paganini di Parma, mentre nel marzo scorso ha debuttato in Turandot al Lirico di Cagliari. È Direttore Principale della Filarmonica Toscanini a partire dalla stagione 2017/18.

SOPHIE GORDELADZE, Soprano/  Dopo aver studiato pianoforte e voce al Conservatorio Statale di Tbilisi, la sua città natale, ha vinto diversi competizioni nazionali e internazionali come il concorso “Bellini”, “Jaume Aragall” e “Ferruccio Tagliavini”. In seguito, si è perfezionata con Mirella Freni, presso l’Accademia CUBEC a Vignola; inoltre ha frequentato masterclass con Grace Bumbry, Francisco Araiza, Lella Cuberli, Maria Luisa Cioni e Mariella Devia; attualmente studia con Bianca Maria Casoni. Dopo il debutto nel 2005 a Tbilisi come Norina nel Don Pasquale di Donizetti, ha cantato al Teatro Carlo Felice di Genova, al Grand Théâtre di Genève, al Konzert Theatre di Berna, al Teatro dell’Opera di Chicago, al Teatro del Bicentenario de León (Messico), al Rossini Opera Festival di Pesaro e al Festival di Wexford. Il suo repertorio operistico comprende: Violetta Valery (La traviata), Gilda (Rigoletto), Pamina (Die Zauberflöte), Lauretta (Gianni Schicchi), Giulietta (I Capuleti e I Montecchi), Adina (L’elisir d’amore), Musetta (La Bohème), Contessa (Le nozze di Figaro), Donna Anna (Don Giovanni), Fiordiligi (Così fan tutte), Liusia (Moscow, Cheryomushki di Šostakovič), Marguerite (Faust di Gounod), Rosalinde (Die Fledermaus di Johann Strauss). Tra i brani da concerto affrontati, si ricordano: Carmina Burana, inoltre di Mozart il Requiem e la Messa dell’Incoronazione, di Rossini lo Stabat Mater e di Richard Strauss i Vier letzte Lieder; dal repertorio barocco ha debuttato nell’ Alexander ‘s Feast di Haendel

MARKUS WERBA, Baritono/ Ha studiato a Vienna con Walter Berry. Nel 1998 viene scelto da Strehler come Guglielmo (Così fan tutte); inizia così la sua importante carriera nei principali teatri italiani (Milano, Roma, Bologna, Torino, Palermo, Cagliari, Napoli, Genova, Venezia, Trieste) e internazionali (Berlino, Monaco, Vienna, Salisburgo, Londra, Parigi, Zurigo, San Pietroburgo, New York, Los Angeles, Sydney, Tokyo). Il suo repertorio spazia dalla Calisto di Cavalli a Don Giovanni, Le nozze di Figaro, Così fan tutte, Zauberflöte, Il barbiere di Siviglia, Cenerentola, L’elisir d’amore, Don Pasquale, Roméo et Juliette, Pelléas et Mélisande, Alfonso und Estrella, Die Fledermaus, Capriccio, Ariadne auf Naxos, La Bohème, Meistersinger. Ha collaborato con direttori quali: Abbado, Christie, Gatti, Gergiev, Harnoncourt, Muti, Nagano, Conlon, Bolton, Nagano, Tate, Chailly, Pappano, Metzmacher, Barenboim e con registi quali Audi, Besson, Kupfer, McVicar, Michieletto, Ronconi, Vick, Stein. Dopo il debutto nel ruolo di Beckmesser (Meistersinger) al Festival di Salisburgo, nel 2013 è stato scritturato per Fierrabras al Festival successivo e per Meistersinger alla Staatsoper di Berlino con Daniel Barenboim. In seguito, Don Carlos al New National Theatre di Tokyo e alla Semperoper di Dresda, segna il passaggio del giovane baritono al repertorio verdiano. Tra le produzioni importanti del 2016/17 ricordiamo Le nozze di Figaro e Meistersinger alla Scala, Kindertotenlieder nonché Così fan tutte e all’Accademia Santa Cecilia, i debutti nel ruolo di Wolfram (Tannhäuser) al National Centre Performing Arts di Beijing, e come Enrico (Lucia di Lammermoor) alla Fenice di Venezia e al Comunale di Bologna.

CORO DEL TEATRO MUNICIPALE DI PIACENZA
CORRADO CASATI,
maestro del coro

Prossimi spettacoli

25 novembre - Nuove Atmosfere 2017-2018

Foster, Costea, Friede

Il direttore americano Lawrence Foster torna sul podio dell'Auditorium Paganini per dirigere la Filarmonica in programma musiche di Strauss, Korngold, Wagner. Soliste della serata la violinista Mihaela Costea e il soprano Stephanie Friede.

Leggi tutto
26 novembre - Concerti Aperitivo 2017/2018

Quartetto d’archi sgarabotto con clarinetto e corno

I due celebri capolavori cameristici di Wolfgang Amadeus Mozart, il Quintetto per corno e archi in Mi bemolle maggiore K.407 e il Quintetto per clarinetto e archi in La maggiore K. 581 eseguito dal Quartetto Sgarabotto composto da Valentina Violante (violino) Ilaria Negrotti (viola) Mario Mauro (violino/viola) e Pietro Nappi (violoncello) insieme a Ettore Contavalli (Corno) e Daniele Titti (clarinetto) per il secondo appuntamento dei Concerti Aperitivo. 

Leggi tutto