Concerti Aperitivo al Ridotto del Regio 2015/2016

Tornano i Concerti Aperitivo al Ridotto del Teatro Regio. Fondazione Arturo Toscanini e Fondazione Teatro Regio di Parma solo lieti di invitarvi ad assaporare il gusto della musica.

Sedici appuntamenti con armonie cameristiche e sinfonie d’opera, virtuosismi romantici e moderne colonne sonore, souvenirs dal Sudamerica, da Vienna e da Parigi, da Bach a Jimi Hendrix e Astor Piazzolla. Domeniche da trascorrere in compagnia gustando virtuosismi, melodie e non solo. Sedici emozionanti domeniche da trascorrere in buona compagnia gustando virtuosismi, melodie e non solo. Infatti Al termine di ogni concerto agli spettatori è offerto un aperitivo a buffet (compreso nel prezzo del biglietto), presso il Gran Caffè del Teatro.

Scarica il pdf con il programma completo dei Concerti Aperitivo al Teatro Regio 2015/2016

I concerti hanno visto crescere negli anni la loro popolarità presso il pubblico degli appassionati, sino a diventare un appuntamento consueto nel panorama musicale cittadino. La rassegna, ospitata nella splendida cornice del Ridotto del Teatro, inizierà domenica 8 novembre con il concerto dello String & Song Ensemble intitolato Rarità e capolavori (con musiche di Dvoŕàk, Kodaly, Respighi, R. Strauss, Borodin) e terminerà domenica 15 maggio 2015 con il concerto dell’Ensemble Teatro delle Note diretto da Alessandro Nidi dedicato interamente alle musiche popolari e ai ritmi del Sudamerica.

Condividere il piacere dell’ascolto

“Questi concerti” – ha detto Luigi Ferrari introducendo il programma artistico – “costituiscono una vetrina delle qualità esecutive dei singoli membri della nostra orchestra. Per noi invece, passando da tredici a sedici, sono una risposta produttiva – anche al deplorevole taglio economico che abbiamo subìto, insieme al Teatro Regio e ad altre istituzioni di Parma, e un modo di riaffermare e rilanciare un ruolo primario che ci appartiene da sempre, e che è stato confermato dall’altissimo punteggio qualitativo riconosciutoci dalla commissione musica”.

“I Concerti aperitivo sono l’occasione per condividere il piacere e la gioia di ascoltare la domenica mattina nel Ridotto del Teatro Regio un vasto repertorio eseguito dalle più diverse formazioni, che affiancano all’interpretazione di composizioni di rara esecuzione quelle di brani celebri, proposti in trascrizioni originali e inedite, intrecciando linguaggi musicali diversi e offrendo così al pubblico sempre nuovi stimoli.
Il Teatro Regio di Parma rinnova con gioia la collaborazione con la Fondazione Arturo Toscanini per questa rassegna di musica da camera che quest’anno si arricchisce di tre appuntamenti in più rispetto allo scorso anno. A partire dai concerti aperitivo il Teatro Regio insieme alla Fondazione Toscanini intende infatti rilanciare la propria attività nonostante i recenti tagli ministeriali, aumentando l’offerta musicale concertistica della Città cui si affiancheranno al Regio l’opera e la danza, che verranno annunciate il prossimo 24 ottobre.”

“Il linguaggio musicale tipico della musica da camera, molteplice e fantasioso, intimistico e ridondante, declina temi e sonorità che non trovano spesso una voce o uno spazio propri nelle programmazioni dei teatri – ha dichiarato l’ing. Luigi Capitani, amministratore delegato di Cepim spa – per questa ragione la scelta della Fondazione Toscanini di offrire ancora una volta alla città un repertorio così insolito, confezionato in una cornice speciale quale è quella del concerto-aperitivo, ci trova concordi per quello che il progetto si pone come obiettivo: un dialogo costante con il pubblico e un rapporto tra produttore e fruitore di contiguità e di complicità, per una maggiore e più capillare diffusione della cultura musicale a Parma.”

“Come partner principale della Fondazione Toscanini – ha osservato Cristian Fabbri, amministratore delegato di Heracomm – siamo contenti di ritrovarci a fianco della Fondazione dopo la pausa estiva, per sostenerne l’attività, che esprime, anche con i concerti aperitivo, l’alto livello della programmazione concertistica. Fin dall’inizio della collaborazione abbiamo rilevato come la qualità sia un carattere che accomuna Hera comm alla Fondazione. Hera comm è un’azienda costantemente impegnata nella ricerca del meglio per i propri clienti che a Parma avranno la possibilità di accedere ai concerti a condizioni vantaggiose grazie alla card che abbiamo loro riservato e che si può richiedere collegandosi alla Landing page dedicata tramite l’indirizzo heraparmatoscanini.it.”

Gli appuntamenti

La stagione 2015/2016 dei Concerti Aperitivo, che spazia senza soluzione di continuità dal Settecento ai giorni nostri, impegna nelle varie articolazioni i gruppi da camera della Filarmonica Arturo Toscanini. Si va da insiemi “classici” (trio e quartetto d’archi, quintetto di ottoni e di fiati, quintetto con pianoforte) a gruppi più numerosi (ensemble da camera di archi e fiati) o meno consueti (quartetto di flauti, duo corno e arpa, ensemble di percussionisti).

Per tradizione, le scelte artistiche spaziano da autori popolarissimi (Bach, Beethoven, Schubert, Dvoŕàk, Mahler, Debussy) a programmi più ricercati e particolari, capaci di presentare al pubblico sia brani moderni o contemporanei ma anche tutte le modalità espressive di generi musicali meno consueti, presentate però in veste nuova, con efficaci e sorprendenti trascrizioni per piccoli insiemi o con brani di grande effetto.

Al repertorio più squisitamente classico appartengono senza dubbio i concerti del 29 novembre, Souvenirs de France dove l’Ensemble della Filarmonica Toscanini interpreterà brani di Debussy, Hersant e Jolivet, quello del 6 dicembre All’Opera!, dedicato a Sinfonie, Intermezzi e Ouverture del grande repertorio operistico italiano, da Bellini a Leoncavallo, il successivo del 20 dicembre, …una Toccata e Fuga, con il Quintetto di Ottoni della Filarmonica Toscanini impegnato dai capolavori di Bach, quello del 10 gennaio, interamente vivaldiano, per proseguire il 21 febbraio, con il Trio d’Archi Astarte in un programma di romantici virtuosismi tra Dvoŕàk e Ysaye, il 20 marzo, Corrispondenze boeme, con due celeberrimi quartetti d’archi, La mia vita di Smetana e lo Slavo di Dvoŕàk. il 3 aprile, con il Settimino per archi e fiati di Beethoven op.20, Un classico da salotto. Prestigioso l’appuntamento dell’8 maggio, con il quintetto La Trota di Schubert nell’esecuzione delle quattro prime parti degli archi della Filarmonica accompagnate da Vladimir Derevianko. Ugualmente rappresentativi sono i concerti dedicati a formazioni inconsuete (il duo corno-arpa Villa Burani del 22 novembre, il duo Kairos del 3 gennaio (violino e contrabbasso) o a insiemi già apprezzatissimi dal pubblico, come i percussionisti della Filarmonica Toscanini (il 6 marzo, in un programma che esplora il meglio della produzione italiana, presentando musiche di compositori come Sollima, Sciarrino, Scelsi e Battistelli) o l’Ensemble della Filarmonica Toscanini diretto da Francesco Lanzillotta, direttore principale dell’orchestra, che prosegue anche nel 2016, il 17 aprile, il suo percorso nelle trascrizioni di capolavori sinfonici. Lo stesso Lanzillotta ha curato le versioni della Pavane di Ravel (per piccola orchestra) e dei Rückert-Lieder di Mahler (per ensemble e mezzosoprano) mentre il programma sarà completato dal Prélude à l’après-midi d’un faune di Debussy arrangiato da Schoenberg.

Come di consueto, i locali del Gran Caffè del Teatro ospiteranno, al termine di ogni concerto, l’aperitivo offerto agli spettatori.

Abbonamenti e Biglietti

Gli abbonamenti potranno essere rinnovati dal 18 al 23 settembre presso la biglietteria del Teatro Regio di Parma, strada Garibaldi 16, aperta dal martedì dalle 10.30 alle 13.30 e dalle 17 alle 19), tel. 0521-203999, biglietteria@teatroregioparma.it. I nuovi abbonamenti saranno posti in vendita dal 24 al 26 settembre ma saranno comunque sottoscrivibili, nei limiti delle eventuali disponibilità, sino all’8 novembre. L’abbonamento a 16 concerti costerà 160 euro. Il prezzo del posto unico numerato per il singolo concerto è di 14 euro (5 euro per i minori di 14 anni).

I singoli biglietti saranno in vendita dal 29 settembre (il 30 per le vendite on-line). L’URP della Fondazione Toscanini (biglietteria@fondazionetoscanini.it tel. 0521-200145) resta a disposizione per informazioni, prenotazioni e richieste particolari.

I Concerti Aperitivo al Ridotto del Regio sono sostenuti da Cepim, come partner istituzionale della Filarmonica Toscanini, e da Hera, come partner principale della Fondazione Toscanini. Tutti i concerti inizieranno come sempre alle ore 11. La domenica mattina la biglietteria del Teatro Regio sarà aperta a partire dalle 10.

Editoriale/
19/09/2015